La Stoppani e i continui problemi ambientali

Cromo esavalente, vanadio e amianto in concentrazioni che superano i valori limite con percentuali che arrivano a sfiorare il 167.000%. Numeri da capogiro presenti nella relazione del professor Prati, perito nel procedimento penale per disastro ambientale nell'area ex Stoppani nel 2008. I dati oggi ritornano di attualità dopo il sequestro del gip della discarica Molinetto nell'area ex Stoppani nell'ambito dell'inchiesta che vede indagata anche Cecilia Bergamini, commissario per la bonifica. Il cromo esavalente e l'amianto, nonché il vanadio, sono tutte sostanze altamente inquinanti e cancerogene e senza una bonifica corretta continueranno a provocare morte e distruzione nel territorio a uomini, piante ed animali.

Categorie: 
Categorie "Hot": 
Total votes: 0